Raffreddori e influenze creano dei tournover dipendenti nel tuo ufficio troppo spesso? Male, Leggi qui!

Make a change is your life,career,relationship conceptDevi sapere che il tuo ufficio è un vero e proprio covo di batteri pericolosi, sia per la tua salute che per quella dei tuoi collaboratori.

Ti faccio un semplice esempio:

tendenzialmente il tuo ufficio è una macchina incubatrice di salute, che fa fiorire i tuoi dipendenti. Il tuo giardino (ovvero la tua azienda) ha il terreno fertile per farli crescere, però esiste un anche una parte legata alla motivazione, al turnover, che è totalmente svincolata da te.

Questo è dato dal fatto che le persone che lavorando in un ambiente malsano:

  • lavorano meno bene
  • si ammalano più facilmente
  • sono soggetti ad allergie
  • sono più deconcentrati
  • la loro produttività diminuisce
  • i pezzi vengono assemblati male vanno rivisti
  • i progetti non vengono terminati in tempo

e tutti questi fattori fanno si che tu perda Fatturato e Soldi.

E’ vero che c’è la motivazione da parte del dipendente, ma se loro hanno un cerchio alla testa, sono fiacchi, starnutiscono in continuazione, questo poveretto non va, non ce la fa proprio, e se non va, anche il suo lavoro ne risente, e come ti dicevo anche le tue tasche.

Allora vediamo da dove vengono tutte queste cose.

La colpa è di tutti quei germi e batteri presenti nel tuo ufficio e che le imprese di pulizie non eliminano. Sto parlando di tutti quei giorni legati alle malattie che sarai costretto a pagare se non corri immediatamente ai ripari.

Mi spiego meglio.

La tua scrivania ospita in media 100 volte più batteri che una tavoletta del Wc. Su quasi 4000 prelievi realizzati su pc e telefoni è risultato uno stato di contaminazione fecale da batteri “del 30% sui telefoni e 38% sulle tastiere”.

BATTERINella polvere analizzata sono stati rilevati più di 2000 tipi diversi di fungi e muffe, e 7000 tipi di batteri come

– Stafilococco

– Streptococco del gruppo A

– FaecoliBacterium

il nome dice già tutto.

Quando il tuo corpo entra a contatto con loro si possono verificare

  • Allergie
  • Febbre
  • Mal di Testa
  • Dolori Muscolari
  • Nausea
  • Vomito
  • Allergie
  • Tosse Persistente

e addirittura

MENINGITE e OTITE

Durante l’anno ogni tuo dipendente resterà a casa per 18 gg, considerando solo i certificati di malattia, quindi senza considerare Festività, Ferie e Permessi vari. Tradotto in termine economico per te, questo significa che pagherai 144 ore di malattia ad ogni dipendente un vero e proprio salasso.

Ora forse questo già lo sapevi, però sono sicuro che non sapevi come fosse possibile ridurre i giorni di malattia dei tuoi collaboratori.

Se non ti occupi di sanificare il tuo ufficio ADESSO, in un anno pagherai CENTINAIA di ore di stipendio per far riposare i tuoi dipendenti sotto le coperte.

Facciamo due semplici ipotesi di costo insieme.

Se la tua azienda ha 3 dipendenti, dovrai pagare 432 ore di stipendio a vuoto.

Se ne hai 5, le ore salgono a 720.

Se nel tuo ufficio lavorano più di 10 persone, le ore sono 1440 e, considerando uno retribuzione media di 25 Franchi l’ora, fanno esattamente 36.000 Franchi l’anno che se ne vanno dalle tue casse aziendali.

starnutoPer non parlare poi di tutti quei giorni in cui i tuoi dipendenti sono presenti, ma MALATICCI, per cui rendono al 40%-, rallentando tutti i processi produttivi e commettendo continuamente errori di distrazione.

Se non credi alle mie parole, senti cosa ci ha scritto il professor Gerba con cui collaboriamo orami da più di un anno.

Ah Dimenticavo, se non conoscessi Charles Gerba, devi sapere che il dott. GERM (come viene simpaticamente chiamato in America), è un microbiologo di fama internazionale.

E’ diventato famoso grazie alle sue scoperte e alla sua battaglia a sostegno dell’igiene aziendale, e ti spiega perchè è più facile che i tuoi dipendenti si ammalino in ufficio invece che in una toilette pubblica.

Gerba dice che un operaio in media entra a contatto con milioni di batteri che causano malattie, e questi batteri sono in agguato sono sulla loro tastiera. Più di 3 milioni di batteri si annidano sulla scrivania in media con 7.500 organismi nascosti nella tastiera.

Le condizioni di lavoro igieniche sono un “fattore chiave” per centinaia di giorni di lavoro persi a causa di qualche malattia ogni anno. Milioni di noi passano intere giornate  lavorando al computer.

Le nostre mani sono un’ autostrada di germi e batteri, che possono moltiplicarsi su superfici dure, rimanendo infetti per un massimo di 24 ore, Le scrivanie sono un terreno fertile per le infezioni.

Bisogna che disinfetti la tua tastiera, il tuo telefono, il tuo mouse, magari con detergenti antibatterici. Tutto questo potrebbe tradursi in giorni di assenze significativamente inferiori per i tuoi collaboratori.

E le tue tasche ne gioirebbero sicuramente.

Magari ti sembrerà strano, ma puoi essere contaminato dai batteri anche solo toccando le maniglie e le superfici presenti nel tuo luogo di lavoro. Questi batteri rischiano di essere trasferiti quando le persone si toccano i propri occhi o la bocca, provocando così malattie o raffreddori.

Prendi questo esempio in maniera da capire perfettamente il pericolo nascosto dentro l’ambiente di lavoro.

Se anche tu sei un genitore, sicuramente ricorderai il luogo dove si ammalava più spesso tuo figlio..

L’ASILO!

scuolaProprio cosi, L’ASILO, bastava che un bambino avesse una qualsiasi Malattia oppure un Virus che avveniva lo sterminio di massa. Ma non perché l’asilo fosse sporco, ma bensì perché in un ambiente chiuso le malattie si trasmettono molto più facilmente.

Anche a scuola, basta che un bambino prendesse i pidocchi, che lo trasmetteva a tutti gli altri.. ed il parrucchiere del paese in 3 giorni, faceva il Fatturato di un mese, rasando a Zero tutti i capelli dei bambini.

Tutto questo succedeva, non perché  l’asilo o la scuola fossero sporche, ma perché in un ambiente al chiuso dove ci sono più persone, soprattutto nei mesi invernali dove non tieni le finestre spalancate ed il cambio dell’aria e minore, i bambini che stanno li, vengono appestate di tutte le malattie possibili.

Pensala così, il Tuo Ufficio è l’asilo degli adulti…. Solo in termini di igiene, non fraintendermi.

Adesso non è mia intenzione abbandonarti con questa consapevolezza. Infatti, dopo questa terribile notizia ora ne ho anche una bella per te:

se vuoi scoprire tu stesso da solo se nel tuo ufficio si annidano Germi e Batteri, che possano mettere a rischio la tua salute e quella dei tuoi collaboratori, c’è solo una cosa che devi fare:

un test con tampone antibatterico che ti dirà se il tuo ufficio o gli uffici dove lavorano i tuoi dipendenti sono infestati di schifezze che portano malattie.

Il tampone assomiglia a una penna che tu passi sulle tastiere di computer, sugli interruttori, sulle maniglie, e in pochi secondi ti dice se il tuo ufficio è veramente pulito o no.

Se diventa Viola, hai la certezza che stai respirando schifezze e presto un tuo dipendente si ammalerà.

Per richiedere il tampone non esitare. È GRATUITO “e non implica nessun impegno da parte tua”.

Mandami tranquillamente una mail a info@zerobatteri.com, oppure chiama il numero  0041 912 90 5555 , dove ti risponderà un messaggio vocale registrato che ti spiegherà come richiedere il nostro tampone “GRATUITO”.

Si hai capito bene, “GRATUITO”, messaggio vocale registrato.

Dall’altra parte della cornetta non troverai nessun venditore che voglia venderti qualcosa oppure prendere un appuntamento, tranquillo.

Richiedi il tampone, noi te lo inviamo GRATUITAMENTE e lo puoi provare comodamente nel tuo ufficio.

Non perdere né tempo, né soldi, chiedi subito il tampone OMAGGIO, perché

ZeroBatteri, Uffici Sterili, Zero Allergie, Dipendenti Felici, vuol dire solo una cosa: meno malattie, meno assenze, più produttività.

Alla Prossima my friend.

Se ti è piaciuto quest’articolo lascia un tuo commento qui sotto e sentiti libero di condividerne i contenuti con chi preferisci. Tanto è tutto gratis.

Se invece vuoi sapere come lavoriamo Noi, contattami per una consulenza gratuita, a info[chiocciola]zerobatteri.com, ma prima di farlo leggi qui 

 

Lascia un Commento