Boom di startup on line che puliscono casa, ma ci si può fidare veramente?

Laureati si danno alle pulizie: boom di startup che puliscono casa.

Nascono startup nel settore delle pulizie on line. Mettono in contatto collaboratori con privati e puntano a una fetta di mercato.

Con un nemico comune da combattere: il nero che domina il mercato in Italia dei collaboratori domestici.

Il modello di business.

Chi richiede il servizio paga in media tra gli 11,90 euro e i 13,90 euro. La commissione del sito è dal 15 al 30%. Se part-time il collaboratore può guadagnare anche 400 euro, se fulltime (30-40 ore a settimana) anche 1.200.

Il problema del nero. «Servizi come il nostro sono un valore aggiunto per lo Stato, nella lotta al nero e al sommerso. Dal punto di vista legale e fiscale ci auguriamo che questo venga recepito e vengano create leggi per tutelare chi fa le cose legalmente, tipo riducendo le tasse per i collaboratori domestici che aprono partita Iva.

In una piattaforma, inseriscono annunci di lavoro sulle principali bacheche online: «In poco tempo abbiamo ricevuto circa 1000 cv di operatori

Cerchiamo personale con 3 anni di esperienza e chiediamo il casellario giudiziario. Per differenziarci dai competitor invece abbiamo puntato su una serie di vantaggi: meno di 10 euro l’ora il prezzo del servizio e la possibilità di prenotare anche 12 ore prima dell’intervento, con un sovrapprezzo.

Questo era un articolo uscito l’anno scorso su Millionaire, Boom di start up per le pulizie on line.

Nulla di male ci mancherebbe, viviamo in un libero mercato dove le idee vincenti hanno la meglio. Però bisogna collegare alle idee vincenti anche un servizio vincente. L’idea da sola non funziona per nulla.

Le pulizie online saranno il futuro, probabile, ma siamo ancora indietro anni luce.

Vuoi sapere perchè scrivo questo?

Adesso magari stari pensando, che io abbia:

Invidia?

Paura?

Difficoltà a trovar clienti?

Nulla di tutto ciò. Anzi li ringrazio perchè mi hanno appena fatto acquisire un nuovo cliente.

 

 

Le pulizie non possono essere lasciate a persone che non hanno nessuna esperienza.

E dai, ma che ci andrà mai a fare 2 pulizie?

Un conto è fare le pulizie in casa propria, se vanno bene a te, nessuno ti dice nulla. Contento tu, contenti tutti. Ma quando devi pulire la casa di altre persone, questi magari hanno necessità diverse, vedono il pulito con un altro occhio dal tuo.

Se non mi credi, vallo a dire a questa persona che per poco non lo denunciano perchè il personale dell’azienda di pulizie on line, è entrato in casa senza nessun motivo e senza essere il giorno delle pulizie.

La colpa non era sua, d’altronde si è affidato ad altri per questo servizio, ma la faccia ed il contratto stipulato con gli affittuari è la sua però.

Per cui anche la responsabilità.

Non si possono mandare persone con nessuna esperienza, e non parlo di formazione detergenti, formazione personale, siamo certificati ISO 9001 ecc.ecc.

Non iniziare 😉 .

Parlo di trasmettergli il vero concetto per quello che intendi tu di pulizie, risolvere i problemi che i clienti hanno, e purtroppo non basta io a casa pulisco così, andrà bene per forza anche a loro.

Assolutamente NO.

Le persone in ambito di igiene, la valuterà differente dalla tua, come tu la valuterai magari in maniera differente da un altro.

 

Non si può scherzare con la pelle delle persone, anche se nella tua testa pulizia non voglia dir nulla magari, in altre persone che soffrono di allergie invece vuol dire tanto, ne va della loro salute.

Se assumono un seerviziio di pulizie per la loro abitazione, questi vogliono che le pulizie siano svolte in maniera eccellente, non basta farle come le faresti a casa tua, perchè magari per loro non è accettabile.

Poi se mandiamo persone senza esperienza che addirittura entrano quando non devono essere in servizio per rubare, siamo messi bene.

No mi spiace, non funziona così.

 

Comunque detto questo, grazie mille alle start up delle pulizie on line, un nuovo cliente per me, continuate così.

Mercì

Alla Prossima my friend.

Se ti è piaciuto quest’articolo lascia un tuo commento qui sotto e sentiti libero di condividerne i contenuti con chi preferisci. Tanto è tutto gratis.

Se invece vuoi sapere come lavoriamo Noi, contattami per una consulenza gratuita, a info[chiocciola]zerobatteri.com, ma prima di farlo leggi qui 

 

 

Lascia un Commento