Ecco come sconfiggere la maggior parte dei malanni dei dipendenti negli uffici, mentre fai le pulizie!

 

Ormai ci sono imprese di pulizie, che amano parlare di Germi di Batteri per far colpo sul proprio cliente.

Ultimamente si sta riempendo il web, di imprese che parlano di schifezze presenti negli ambienti di lavoro, perchè magari hanno letto qualcosa sui giornali, scopiazzato da altri siti, oppure perchè vogliono far colpo sul proprio cliente.

Peccato però che non sanno nulla di Germi e Batteri, sai non basta leggere o scopiazzare da qualche parte per essere un esperto. Io che collaboro con il dott. Gerba, il massimo esponente microbiologo sul tema e ci lavoro ormai da diversi anni, sono ancora un novellino anche se ho letto migliaia e migliaia di report, studi scentifici ecc.ecc..

Guarda per essere un esperto in questo settore ti basta fare una cosa ai tuoi clienti che ormai non si fa più.

APRIRE LA FINESTRA DELL’ AZIENDA MENTRE STAI PULENDO!

E lo so che ti sembra strano quello che sto dicendo, dai diciamoci la verità, ormai nessuno apre più le finestre in azienda per far cambiare l’aria stantia in ufficio.

Si hai letto benissimo, STANTIA.

Che bisogno abbiamo di aprire le finestre per far cambiare un’pò d’aria all’interno dei nostri locali dopo che ci abbiamo passato solamente più di 10 ore in Azienda, magari all’interno con altri 5/6 colleghi minimo, o forse anche di più.

Purtroppo però,  sappi che questo è un errore enorme, e ti spiego immediatamente il perchè.

Vedi nessuna impresa di pulizie ha l’abitudine ormai di aprire le finestre mentre svolge il proprio servizio.

Prova a pensarci, quando mai hai visto la donna delle pulizie che apre la finestra per fare circolare l’aria come faceva nostra mamma quando eravamo piccoli?

Io lo ricordo ancora adesso, mamma mia quanto era brutto. Non so tu, ma mia madre aveva una bruttisima abitudine.

La domenica mattina si presentava in camera da letto verso le 08/08.15, magari anche tu come me eri andato a dormire da appena 4/5 ore per cui nel pieno sonno insomma, dai diciamocela tutta oltre che nel pieno sonno eri ancora gonfio a causa di tutto l’alcol che ti eri bevuto qualche ora prima.

Otre che svegliarmi alle prime luci dell’alba, perchè quell’ora era ancora l’alba fidati, so che mi capisci benissimo, tirava su anche la tapparella della finestra mentre dormivo in maniera che la luce mi aiutasse a svegliarmi.

Peccato però che quei raggi di luce erano come delle pugnalate al cuore per un vampiro, proprio la stessa cosa.

Però mica si fermava li.

Non bastava già pugnalarmi in quella maniera, figurati, ecco la chicca finale, apriva la finestra della camera da letto in maniera che la brezza marina alleviasse il mio risveglio.

Peccato che invece della brezza marina a me sembrava di svegliarmi al polo nord, appena aprivo gli occhi, lo so non bisogna mai farlo contro i genitori, ma ti sfido a dirmi che anche tu almeno quelle 100/150 volte nella tua vita non l’hai fatto, iniziavo ad imprecare in modo assurdo, uscivano dalla mia bocca parole incomprensibili che neanche un premio nobel in letteratura poteva capirli.

Dai ammettilo, quante volte sarà capitato anche a te, non fare il timido.

Ed ogni volta che gli chiedevo il perchè, e la scongiuravo di non farlo più,  perchè quella cosa mi irritava,  mi faceva svegliare arrabbiato come un pitbull, la sua risposta era sempre la stessa,

ma amore bisogna cambiare aria alla stanza.

Ecco vedi dopo questo triste anneddotto della mia gioventù, devo ammettere che su una cosa aveva proprio ragione, bisogna far cambiare aria negli ambienti più spesso.

E’ si vedi, l’aria che respiriamo all’interno dei nostri ambienti di lavoro non è proprio salutare purtroppo, basta che un tuo collega starnutisca oppure abbia il raffreddore che l’ambiente diventa immediatamente una stanza piena di schifezze inimmagginabili.

Purtroppo in un mondo dove si corre alla velocità della luce, e ci mancherebbe è anche giusto per certi aspetti il mondo del lavoro è cambiato d’altronde, però ci sono certe tipologie di lavori/servizi invece, che dovrebbero rallentare proprio come si faceva una volta.

Eseguire le Pulizie dentro un ambiente non può essere svolto in maniera veloce, frettolosa, senza una non curanza di quelli che sono dei passaggi fondamentali obbligatori per un svolgere un ottimo servizio.

Ti potrà anche sembrare strano, ma un piccolo gesto come aprire la finestra per un buon ricircolo d’aria mentre si eseguono le pulizie è un atto dovuto, purtroppo ormai nessuna impresa di pulizie lo fa più.

Questo perchè sono troppo intenti a svolgere immediatamente il loro servizio per passare dal prossimo cliente, e via via tutto la giornata in questa maniera.

Potrei stare qui per ore a raccontarti come il tuo ambiente di lavoro sia sporco, anche se all’apparenza ti sembra pulito.

Secondo l’Ufficio di Statistica Nazionale d’Igiene, le principali cause di assenze per malattia sono:

  • Condizioni muscolo-scheletriche – cioè mal di collo e mal di schiena (27 milioni di giornate lavorative perse)
  • Malattie minori come il raffreddore comune (31 milioni di giornate lavorative perse)
  • Problemi di salute mentale tra cui depressione, ansia e stress (15 milioni di giornate lavorative perse)

Si hai letto proprio bene, 31 milioni di giornate lavorative perse a causa di malattie minori come il semplice raffreddore.

L’assenza del personale per malattia, è diventato un grave problema per molte aziende, ogni anno costa alle imprese di tutto il mondo miliardi e miliardi di dollari.

Prova a pensare quante ore trascorri sul posto di lavoro, sopra abbiamo detto minimo 8/10 ore giornaliere. Scommetto parecchie, sicuramente sono molte più ore di quelle che dedichi ai tuo divertimenti, come andare:

  • in palestra,
  • in piscina,
  • in bici,
  • fare una passeggiata al parco,

e magari sono anche più di quelle che trascorri a casa con la tua famiglia ed i tuoi figli!

Le pulizie odierne sono un mix del fai da te, tutto per tutti.  A loro interessa solo accaparrare il lavoro, farlo velocemente, darti un senso estetico piacevole della tua azienda che possa andar bene, non rispettare i capitolati perchè son di fretta e via verso nuovi clienti.

Non mi credi? Io posso dimostrarti quello che dico.

Come?

Se vuoi scoprire se nei tuoi ambienti di lavoro si annidano SCHIFEZZE, che possano mettere a rischio la tua salute e quella dei tuoi collaboratori, c’è una soluzione facile per scoprirlo:

un test con tampone antibatterico che ti dirà se la tua azienda e l’ambiente dove lavori Tu ed i tuoi dipendenti sono infestati di schifezze che possano portare malattie.

Il tampone assomiglia a una penna che tu passi sulle tastiere di computer, sugli interruttori, sulle maniglie magari,  ed in pochi secondi ti dice se il tuo ufficio è veramente pulito o no.

TEST

Se diventa Viola, hai la certezza che stai respirando schifezze e presto TU o un tuo dipendente si ammalerà.

Per richiedere il tampone non esitare. È GRATUITO e non comporta nessun impegno da parte tua, tranquillo.

TEST 2

Mandami tranquillamente una mail a info@zerobatteri.com, oppure chiama il numero  0041 912 90 5555 , dove ti risponderà un messaggio vocale registrato che ti spiegherà come richiedere il nostro tampone “GRATUITO”.

Si hai capito bene, “GRATUITO”, messaggio vocale registrato.

Dall’altra parte della cornetta non troverai nessun venditore che voglia venderti qualcosa oppure prendere un appuntamento, tranquillo.

Richiedi il tampone, noi te lo inviamo GRATUITAMENTE e lo puoi provare comodamente nel tuo ufficio.

Non perdere né tempo, né soldi, chiedi subito il tampone OMAGGIO, perché

ZeroBatteri, Uffici Sterili, Zero Allergie, Dipendenti Felici,

vuol dire solo una cosa:

meno malattie, meno assenze, più produttività.

Alla Prossima my friend.

Se ti è piaciuto quest’articolo lascia un tuo commento qui sotto e sentiti libero di condividerne i contenuti con chi preferisci. Tanto è tutto gratis.

Se invece vuoi sapere come lavoriamo Noi, contattami per una consulenza gratuita, a info[chiocciola]zerobatteri.com, ma prima di farlo leggi qui 

 

Lascia un Commento